La terra di Barolo

Brà – il 28/12/ 2013   Il Piemonte vanta una buona produzione del vino di qualità, e la maggior parte dei vigneti piemontesi si estendono intorno al fiume Tanaro e si trovano anche le tantissime aziende produttrice di vino, e Asti, Alba e Brà, per la raccolta e smistamento dei vini piemontesi  si trovano diacente al Tanaro.  La zona sinistra del Tanaro, viene chiamata “Roero”, la zona destra “Langhe”, e questa ultima è famosa soppratutto per i vini preggiati, come Barolo e Barbaresco. TomoAmici ha visitato l’azienda vinicola “Ascheri” a Brà, l’ultimo giorno lavolativo del 2013. Prima di arrivare a Brà, abbiamo visitato la città di Alba e la campagna che circonda la città di Barolo.
                    
Il signor Metteo Ascheri ci aspettava nella sua azienda che risale al 1880, appena fuori dal centro di Brà e ci ha spiegato tutta la procedura, dalla raccolta dell’uva nei vigneti propri situati sia nella zona Roero si zona Langhe, alla vendità  dei vini, mostrando i macchinari moderni e tradizionali. Oltre le parole che ci hanno colpito, “Produrre il vino buono nell’annata buona è facile. Il nostro dovere di produttori di vini, è produrre il buon vino nell’annata meno fortunata”, signor Ascheri ci ha spiegato le varie notazioni del mestiere. Quindi abbiamo compreso che produrre del buon vino non è una cosa semplice e ci vuole l’esperienze e la passione.Per concludere la bella giornata, abbiamo fatto una cena all’osteria gestita dalla fam. Ascheri, con Barolo del 2009.
* Cliccando sulla foto, s’ingrandisce.