Non Tacere

Carmagnola (TO) – 29/3/2014       ➡この記事の日本語はこちら
L’assemblea del Mondo in Cammino, ha avuto luogo presso Carmagnola il 29/3/2014. L’evento intitolato “NON TACERE”, dedicato a Iralia Alpi e Miran Hrovatin, ha ospitato alcuni personaggi noti o non al grande pubblico, caratterizzati dal fatto di essere persone tenaci nel far conoscere la loro verità.

Gli ospiti sono intervenuti in tre gruppi in tre tappe:
1. Sul caso Iralia Alpi e Miran  Hrovatin, con M. Gritta Granier e Pino Scaccia.
2. Decrescita felice con la testimonianza  riguardo ai luoghi gravemente contaminati dagli incidenti nucleari del 1957 di Majak  dell’epoca  Sovietica; Majak, fiume Techa, Lago Karachai, con Andrea Bertaglio, Luca Scabbia,  Alessandro Tesei e Pierpaolo Mittica.
3. Appello del prof. Yuri Banzhevsky, medico bielorusso, titolare degli studi sugli effetti del disastro di Chernobyl.Il presidente del Mondo in Cammino, Massimo Bonfatti, è stato il moderatore dei dibattiti, con il contributo musicale di Progetto Khorakhané.
                    Nella sala dell’assemblea, TomoAmici ha allestito un banchetto come gli anni precedenti, per illustrare che Fukushima non è lontano da noi anche se sembrerebbe molto lontano geograficamente e sono passati più di tre anni dall’incidente nucleare di Fukushima. Sono state proiettate delle foto, alcuni video e i nuovi dati riguardanti il disastro nucleare.
La vera storia del disastro nucleare di Fukushima
Pericolo delle radioattività artificiali anche alla minor quantità…
Fukushima, peggio di Chernobyl Gli amici giapponesi di TomoAmici hanno insegnato ai visitatori come fare origami, spiegando il significato di “Orizuru (gru fatto di origami)”, cioè il simbolo della pace.