“L’isola degli àuguri” al Cecchi Point

Torino – 17/05/2017
Il film documentario giapponese “L’isola degli àuguri” di Aya Hanabusa è stato proiettato al Cecchi Point di Torino mercoledì 17 maggio. Questo film  è stato girato dal 2008 al 2010, prima dell’incidente nucleare di Fukushima del 2011 nell’Isola di Iwai che  appartiene al comune di Kaminoseki. Il sindaco di questo paese deicise   di ospitare la centrale nucleare del CEPCO (The Chugoku Electric Power Co., Inc.) nel 1982. Grazie alla loro tenacia opposizione, fino adesso la Centrale Nucleare di Kaminoseki non è stata costruita. Ma questo film non è sul nucleare come dichiara la regista anzi parla della vita di tutti i giorni degli isolani. La vita quotidiana dell’isola è sobria e semplice, ma senza rinunciare alle tecnologie moderna, ed è armoniosa e gioiosa come indica l’ideogramma 祝 , il nome dell’isola.
Nota sul nome dell’isola e del titolo del film.
Nel presentare questo film in Italia è stato il primo lavoro dell’associazione culturale Ponte fra Italia e Giappone – TomoAmici o forse meglio dire che è stata fondata la nostra associazione proprio per questo scopo.  Il film sottotitolato in italiano da TomoAmici, ha vinto il primo premio al IV SiciliAmbiente Documentary Film Festival 2012 ed è stato proiettato in vari posti dell’Italia ma per la prima volta TomoAmici ha organizzato direttamente la proiezione a Torino, grazie alla collaborazione del Cecchi Point. Il quale ci ha aiutato per realizzare anche la precedente iniziativa del 12 marzo scorso, “Yamato – O in concerto per Amatrice”.
                   
Il pubblico ha aprezzato non solo la filosofia degli isolani o della bellezza dei paesagi del mare e della collina e anche del modo di vivere molto diverso da cui gli occidentali credono come lo stile di vita del Giappone.
                     
Dopo la proiezione del film, la presidente di TomoAmici, Chie Wada ha spiegato l’attuale situazione dell’isola d’Iwai, incluso la facenda giudiziale, la quale era stata sollevata tra Cepco e gli attivisti contro la costruzione della centrale nucleare nel 2009.
Il pubblico ha ricevuto Hachimaki, fascia per la testa, scritta in giapponese “Assolutamente NO alla costruzione della centrale nucleare!”, come omaggio.
*Per chi vuole organizzare la proiezione del film, contattare: info@tomoamici.net