Trattato per la proibizione delle armi nucleari

Torino – il 29/11/2017
Grazie alla mostra fotografica delle bombe nucleari di Hiroshima e Nagasaki che abbiamo organizzato con la collaborazione dell’associazione “Dal Gallo Sebastiano”, novembre 2016, TomoAmici ha cominciato d’interessarsi delle armi nucleari e ha sentito la grande necessità del trattato internazioale per il divieto totale delle armi nucleari, e abbiamo partecipato alla raccolta di firme per questo trattato. Frattempo nel Piemonte, si era costituito un coordinamento per la pace, il mese di maggio del 2017. Si chiama “Coordinamento piemontese di cittadini, associazioni, enti e istituzioni locali contro l’atomica, tutte le guerre e i terrorismi” e include circa i 70 associaznioni ed enti pubblici del Piemonte.     *foto dell’entrata del Comune di Torino
Il 7 luglio 2017, il Trattato per la proibizione delle armi nucleari è stato approvato all’ONU dalle 122 nazioni (ovvero 2/3 nazioni ONU), ma  i cinque membri permanenti del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e nello stesso tempo gli stati possessori delle armi nucleari come Russia, USA, Regno Uniti, Francia e Cina e gli altri stati con alta provabilità  possessori delle armi nucleari come, India, Pakistan, Israele,  Nord Corea, non hanno nemmeno partecipato alla preparazione e alla votazione del trattato. Purtroppo anche l’italia come alleata dell’USA (NATO), si è comportata esattamente come il Giappone nonostante che sia unico stato che subì le bombe nucleari.TomoAmici aderisce a questo coordinamento dall’agosto del 2017, nella occasione della serata per commemorazione delle vittime delle bombe nucleari di Hiroshima e di Nagasaki, dove la presidente di TomoAmici ha cantato una canzone per commemorazione delle vittime e ha letto il messaggio dell’associazione dei soppravissuti di bombe nucleari.
               
L’obiettivo di questo coordinamento è che il Trattato per la proibizione delle armi nucleari entri  in vigore al più presto possibile e che anche l’Italia rattifichi il Trattato.
                     
I menbiri si stanno impegnando per sensibilizzare l’opinione pubblica con uno slogan “Italia ripensaci!!”  e il 26 settembre, la giornata internazionale per l’eliminazione totale delle armi nucleari, Il coordinamento ha organizzato il presidio nella Piazza Castello di Torino e il gruppo di delegati del coordinamento ha consegnato una lettera per la richiesta di firma dell’Italia per il Trattato alla Prefettura di Torino.
                     
                     
Il 6 ottobre 2017, quando il premio Nobel per la pace 2017 è assegnato all’ ICAN (International Campaign to Abolish Nuclear Weapons) , è stata un’immensa gioia per il coordinamento, e subito ha organizzato un’incontro “Italia Ripensaci! Firma il Bando ONU contro le armi atomiche! ” con il rappresentante dell’ICAN Italia, con il patricinio del Comune di Torino, nella sala delle Colonne del comune di Torino il 28 novembre.
                   
                   
Fino adesso i paesi che hanno già firmato e ratticicato il Bando ONU contro le armi nucleari sono Vaticano, Guyana, Tailandia e Messico.
Senzatomica  (un componente di questo coordinamento nonché dell’ICAN) di Torino sta preparando una Mostra sul disarmo nucleare all’inizio dell’anno prossimo a Torino.
Il coordinamento ha deciso di dare pieno appoggio per questa mostra. TomoAmici idem.

Laboratorio di Origami

Torino, 20/10 – 17/11/2017
TomoAmici e Banca del tempo hanno organizzato il laboratorio di Origami a Moncalieri. L’ultima volta che TomoAmici aveva tenuto il corso di origami risale a dicembre del 2011 nell’ambito dell’Ospedale Infantile Regina Margherita. Origami
Il corso di origami di questo anno è stato realizzato in collaborazione dell’Auser (Associazione per l’invecchiamento attivo di Moncalieri); ineffetti le otto partecipanti tutte donne non erano giovanissime ma piena di entusiasmo, come nelle foto. Il corso è stato tenuto da Chie Wada di TomoAmici e ha spiegato il significato di gru di origami “Pace”, e hanno firmato l’appello di Hibakusha (Sopravissuti delle bombe nucleari di Hiroshima e Nagasaki) per il divieto totale delle armi nucleari.  Potete firmare anche voi ⇒
                                        
Dopo cinque lezioni di origami (Gru, Cubetto, fiori vari e contenitori vari), alcune partecipanti sono diventate bravissime!  この記事の日本語版はこちらから⇒
Questo corso è serivito non solo per imparare come fare origami anche a rinforzare le amicizie tra le partecipanti.
*Nelle foto mancano le due partecipanti assenti all’ultima lezione.