Ponte fra Italia e Giappone-TomoAmici

In primo piano

Notizie da TomoAmici
Torino 07/07/2021
Il coordinamento piemontese contro le armi nucleari ha organizzato un presidio in Piazza Castello di Torino alle 18:00 per 4° anniversario dell’adozione del Trattato ONU per la proibizione delle armi nucleari del 7 luglio del 2017.
Volantino 
comunicato manifestazione 7 luglio 2021

Torino 11/03/2021 
L’11 marzo 2021, TomoAmici e La Poderosa-Associazione di promozione sociale hanno organizzato la conferenza Online “10° anniversario dell’incidente nucleare di Fukushima”, come l’indicazione della locandina.
Per saperne di più ⇒
Video: La registrazione intera
La presentazione e la lettura di lettera della signora Ruiko Mutō  (Chiara Marzocchi) 
L’intervento del prof. Angelo Baracca
Testi: ✦ “Come vive la popolazione di Fukushima?” di Nao Ishiyama  ✦ “Perché il Giappone non riesce ad uscire dal nucleare?” di Chie Wada

Torino 04/02/2021
TomoAmici ha sostituito la vecchia versione, dopo più di 9 anni, con la nuova e completa traduzione in italiano del testo de “La verità sulle centrali nucleari
 che è stato redatto gli interventi presentati dal signor Norio Hirai (1939-1997) all’interno di una serie di conferenze tenutesi tra il 1995 e il 1996. TomoAmici ringrazia al traduttore Antonio Marco Gennaro.

Fukushima 01/02/2021
TomoAmici aderisce alla campagna della r
accolta firme internazionale, “decimo anniversario dell’incidente nucleare di Fukushima – Opponiamoci allo sversamento delle acque contaminate nell’oceano! Basta con le centrali nucleari! “.
  ⇒Per firmare clicca qui ⇒
  Firmate e difondete!!

Mercoledì 4 novembre 2020
Il coordinamento AGITE Piemonte, a cuiTomoAmici aderisce, ha organizzato insieme a Rete Italiana Pace e Disarmo un webinar sull’industria militare italiana con la partecipazione di Francesco Vignarca, che completa il programma del Convegno “Torino città delle armi?”  svoltosi lo scorso 10 ottobre presso il Centro Studi Sereno Regis, nell’ambito del Festival della Nonviolenza 2020
Per guardare la registrazione clicca qua!

Torino 10/10/2020
Nell’ambito di # Festivalnonviolenza, il convegno “Torino città delle armi?” organizzato dal Coordinamento per la pace si è tenuto nella Sala Poli del Centro studi di Sereno Regis di Torino ed è stato trasmesso su Youtube.
Leggi la sintesi ⇒ 
Guarda il video ⇒  Reso conto ⇒

Torino – 2/3/2020  “Il saluto alla Marcia mondiale per la Pace

Il saluto torinese alla Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

Il saluto torinese alla Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza #MarciaMondialePaceNonviolenza #TorinoPace #TorinoNonviolenza

Pubblicato da AGITE Piemonte su Domenica 1 marzo 2020

 

10° anniversario dell’incidente nucleare di Fukushima

Torino 11/03/2021
10° anniversario dell’incidente nucleare di Fukushima” organizzata da TomoAmici e de La Poderosa APS si è tenuta l’11 marzo 2021 con moderatore Stefano Alberione.  
La conferenza si è aperto con la proiezione del video “Catastrofe dell’11 marzo 2011 in Giappone” e successivamente, l’intervento del prof. Massimo Zucchetti del politecnico di Torino che ha spiegato che accadde  nella centrale nucleare Daiichi di Fukushima nell’11 marzo del 2011 in poi (14 minuti dall’inizio video) e l’intervento di Nao Ishiyama di TomoAmici che ha parlato sulla vita attuale della popolazione di Fukushima. Chiara Marzocchi ha presentato la presidentessa, Ruiko Mutō del comitato CLASS ACTION contro i responsabili dell’incidente nucleare e ha letto la sua lettera per gli amici del mondo. (59 minuti dall’inizio). 
Per leggere la lettera ⇒
Il prof. Angelo Baracca dell’Università di Firenze ha sottolieato i tre punti. (68 minuti dopo l’inizio) ① Il guasto della valvola per la piscina per il raffreddamento delle barre esaurite ha salvato dalla Meltdown del reattore N° 4. ② Permane la grande difficoltà per la gestione degli impianti nucleari di Fukushima. Se comincia il nucleare non si sa come va a finire, anzi non finirà mai! ③ Per la conclusione, la fissione del nucleo non crea CO2, ma per funzionare la centrale nucleare è inevitabile l’emissione del CO2. L’energia nucleare non può contribuire contro il cambiamento climatico.
L’intervento del prof. Angelo Baracca ⇒
In seguito il videomessaggio della presidente di “Orto dei Sogni”  Morimi Kobayashi è stato trasmesso. (93 minuti dall’inizio). Chie Wada ha parlato delle ragioni per cui il Giappone non riesce ad uscire dal nucleare ripercorrendo la storia del Giappone dal dopo guerra.
Per la conclusione, è trasmesso il video Dall’Italia “Hana wa saku”
Pubblichiamo i dati usati per l’intervento di Nao Ishiyma e il testo di Chie Wada completato ulteriormente dopo la conferenza.
Riassunto dell’intervento di Nao Ishiyma 
Perché il Giappone non riesce ad uscire dal nucleare Chie Wada
Per guardare l’intera registrazione cliccare qui ⇒

  

Mai più Hiroshima e Nagasaki 2020!

Torino – 6 agosto 2020Il 4 agosto 2020, il coordinamento AGiTe (contro le armi atomiche tutte le guerre e i terrorismi), che raggruppa circa 70 associazioni piemontesi tra cui TomoAmici, invita il Parlamento a ricordare il 6 agosto l’anniversario del bombardamento atomico di Hiroshima, affinché tale ricorrenza sia di monito per procedere al più presto al disarmo nucleare. In tale occasione ribadiamo la nostra richiesta al governo italiano di ratificare il Trattato ONU che mette al bando le armi atomiche.
In questo anno, nell’occasione del 75° anniversario del primo uso della bomba nucleare, AGiTe si è rivolto ad 11 deputati della nostra regione, il Piemonte, che in occasione delle elezioni del 2018 si erano impegnati ad adoprarsi per questo stesso scopo. Per leggere ⇒ il testo della lettera inviata
Come ogni anno, giovedi 6 agosto si è tenuta una iniziativa per commemorare la tragedia di Hiroshima e Nagasaki in Piazza Carignano Torino organizzata dalla Casa Umanista di Torino con la collaborazione del coordinamento AGiTe
                   
Erano presenti i vari componenti del coordinamento;
Casa Umanista di Torino,  
Centro studi Sereno Regis, 
CGIL,
Chiesa di Scientology di Torino

Gruppo interreligioso Insieme per la pace di Torino, 
Mir-Mn Piemonte (Movimento Internazionale della Riconciliazione)
Partito Democratico,
Partito della Rifondazione Comunista,  
 
Senz’atomica (Soka Gakkai),
TomoAmici  e i cittadini singoli.
                   
I vari interventi chiedevano; : 
– La ratiffica del trattato ONU da parte dell’Italia,
– La pace nel mondo,
– L’uscita dalla NATO,
– Stop alla vendità delle armi
– Fuori bombe nucleari degli Stati Uniti dal terittorio italiano
                     

Anche è stato citato l’articolo del prof Angelo Baracca 
pubblicato sul settimanale Left  del 1/8/2020.
Da TomoAmici, Chie Wada ha cantato due canzoni, per esprimere il sentimento di tutti presenti per le vittime di Hiroshima e Nagasaki;
Nel Giappone di Hiroshima Il vento dei ricordi (Un requiem per le vittime della bomba nucleare di Hiroshima) 
Durante l’iniziativa, hanno comunicato che il senatore Mauro Laos ha fatto l’interrogazione al Parlamento. Il coordinamento ringrazia il senatore Mauro Laus  per aver accolto l’invito del Coordinamento AGITE Piemonte  e aver preso la parola in Parlamento oggi, 6 agosto 2020, per ricordare la tragedia di Hiroshima e Nagasaki, denunciare l’atrocita’ delle armi nucleari e invitare il governo italiano a sostenere il Trattato ONU di messa al bando delle armi nucleari. #ItaliaRipensaci
⇒ Per vedere il video dell’interrogazione.